Saniform Services

Saniform Services

Sanificazioni speciali certificate, bonifica cappe da cucina, derattizzazioni e disinfestazioni, bonifica impianti da legionella, sicurezza sul lavoro e formazione.

Allontanamento dei volatili: perchè è necessario?

L’allontanamento dei volatili è un’intervento di fondamentale importanza. I piccioni ad esempio rappresentano un grosso problema per numerose città italiane. Questo tipo di volatile, infatti, oltre a causare notevoli danni strutturali a edifici e palazzi d’epoca, statue e monumenti di rilevante valore artistico, sono tra i maggiori portatori diretti o indiretti di malattie come il tifo o la tenia. 

Tenendo conto che è vietato per legge effettuare interventi che possano nuocere qualunque volatile, è possibile tuttavia applicare diversi metodi di allontanamento per scoraggiare il loro atterraggio e posizionamento su cornicioni e sporgenze di edifici e monumenti.

Allontanamento dei volatili: il servizio di Saniform Services

Saniform Services s.r.l. dopo un’attenta analisi della situazione, attua la tipologia di intervento più adatta al contesto e al raggiungimento dell’obiettivo proposto, impiegando tre differenti metodi di allontanamento, che garantiscono in ogni caso effetti efficaci e duraturi, e minimo impatto visivo.  

Il sistema BIRDWIRE (filo ballerino) scoraggia l’atterraggio e la sosta dei piccioni sulle sporgenze orizzontali degli edifici. È largamente utilizzato anche grazie alla sua economicità e alla sua scarsa visibilità. È considerato il sistema meccanico più “pulito”, con un impatto visivo praticamente nullo e una facilità di installazione veramente eccezionale. Il metodo ottimale per la protezione di davanzali e balaustre, dove offre la possibilità di essere parzialmente rimosso per agevolare pulizia o manutenzione e facilmente riposizionato anche da personale non esperto.

Contattaci in questa sezione per un preventivo o una consulenza gratuita!

Ti è piaciuto quest’articolo? Seguici su Facebook e non perdere i nostri aggiornamenti!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

Leggi anche: